Squall Leonarth (io) nasce in un sperduto paesino in qualche luogo dell'italia. Acquisisce una insana passione per i computer e tutto ci che potesse fare bip bip. Da piccolo riceve il suo primo home computer: uno splendido e glorioso C= 64 con un bellissimo monitor monocromatico con tonalità di verde accecante O_O il quale sub le pi atroci sofferenze dal suo padrone desideroso di apprendere il BASIC con risultati uguali a zero.

Scoprì che oltre alla "sQuola" esistevano le Sale Giochi e da li, un nuovo mondo lo avrebbe inghiottito. Scopre il divino Final Fight che finisce una decina di volte in salagiochi e poi nel 1994, accadde quello che non si sarebbe mai aspettato: un nuovo e curioso cabinato con un gioco: "King of Fighter".
Il titolo prometteva bene, Squall inserisce un credito e... fu amore a prima vista!

In seguito iniziano le scuole superiori e i primi PC che impara a conoscere nei laboratori di informatica (e che aveva imparato a disinfettare dai virus che gli altri mettevano >_<). Acquista il suo primo PC: un glorioso 386 con ben 4 MB di RAM e un capiente HD da 120 MB. Sbaglia oggi, sbaglia domani, Squall acquisisce sempre pi maggiore confidenza con il pc, soprattutto dopo l'acquisto del "Manuale del DOS 5.0" (bei tempi quelli... altro che Winzozz)

Nel suo cammino, incontro un giovanotto con abiti molto colorati che gli si presenta a lui dicendo: "Salve! Il mio nome Photoshop 3.0. Vuoi essere mio discepolo?". Squall accetta (tanto cosa aveva da perdere? È già perso di suo) e comincia ad impasticciare con zio Photoshop. Alcuni dicono che lavora bene, ma lui ovviamente (si sa l'insoddisfazione cronica dei grafici...) non mai contento dei suoi pixel.

Un giorno, mentre ora di matematica/informatica, incontra un altro singolare personaggio: Pascal (il linguaggio di programmazione). Questo tizio parlava in modo strano e Squall rimase affascinato dalle sue parole e dalla sua dialettica facile ma potente. Comincia ad impasticciare anche con il Turbo Pascal (stessa storia del BASIC: risultati 0), finch un giorno entr in una libreria e vide un manuale di un curioso linguaggio di programmazione: il C. Fu amore a prima vista, si procurò un compilatore free e cominciò ad usare il C con convinzione. Ora Squall sa usare bene il C ed il C++ anche se fino ad ora non ha creato ancora nessun software decente (mancanza di tempo _ ).

Infine Squall decide di provarci con il Web e cerca di prendere confidenza con l'HTML e il PHP (linguaggio che reputa flessibile e simile al C/C++) e i risultati li avete davanti ai vostri occhi: il sito non sto campione di bellezza ma spera che sia di gradimento dell'utente.

Gli hobby di Squall (ma perch continuo ad usare la terza persona? o_O ): Potete contattarmi alla mia e-m@il